logoscrittabianca

FGL ENERGY srl​

logopng

Via della Cerca 6 - 22070 - Lurago Marinone (CO)​

Tel: 031 938699

Fax: 031 3521096​

Torna su

E-mail: info@fglimpianti.it 

P.IVA 01575500135

{

Cookie e Privacy Policy

207604d8-eef3-4713-9037-460d9ae7da44

Farmed by WEBIDOO

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

Diagnosi e certificazione energetica

Il decreto legislativo 102/2014 stabilisce un quadro di misure per la promozione ed il miglioramento dell’efficienza energetica finalizzato ad obiettivi nazionali di risparmio energetico.

La diagnosi energetica mira a fornire un’approfondita conoscenza del profilo energetico di edifici, attività o impianti industriali e consente di individuare gli sprechi energetici, di studiare gli interventi migliorativi e di valutare la fattibilità tecnica e la convenienza economica.

Noi siamo in grado di compiere diagnosi energetiche secondo le disposizioni di legge e quindi progettare, realizzare e certificare tutti i possibili interventi.  

Ottenimento Titoli di Efficienza Energetica (TEE), Certificati bianchi ​

Siamo in grado di fornire assistenza e consulenza per l’espletamento delle procedure e delle pratiche di legge necessarie al conseguimento dei Titoli di Efficienza Energetica.

I TEE, o certificati bianchi, vengono emessi direttamente dal GSE (Gestore Servizi Energetici) il quale certifica il conseguimento di risparmi energetici negli usi finali di energia “attraverso interventi e progetti di incremento di efficienza energetica” mediante l’utilizzo di tecnologie e sistemi efficienti e costituiscono un'importante incentivo economico.

Un certificato bianco equivale al risparmio di 1 tonnellata equivalente di petrolio (TEP , l’unità di misura convenzionale) e una volta acquisito dal GSE può essere negoziato sul mercato.

Detrazioni fiscali per l’efficienza energetica e elenco interventi incentivabili​

La legge di stabilità 2016 ha prorogato le detrazioni fiscali per l’efficienza energetica che restituisce in 10 anni, tramite detrazione dall’irpef o dall’ires, dal 50% al 65% di quanto speso per migliorare l’isolamento e l’efficientamento dell’edificio.

Sono detraibili tutte le spese concernenti i lavori, anche quelle di progetto e amministrative, e l'importo detraibile è, per i privati, comprensivo di Iva.

 

Lista degli Interventi incentivabili:

 

  • Riqualificazione globale su edifici esistenti, ossia l'insieme di interventi che facciano conseguire determinati miglioramenti delle prestazioni energetiche: si possono detrarre fino a 100mila euro (cioè il 65% di una spesa di circa 154mila euro).
  • Coibentazione di pareti e soffitti o la sostituzione di finestre e serramenti con altri con particolari prestazioni di isolamento (fino a 60mila euro di detrazione fiscale);
  • Installazioni di pannelli solari termici (fino a 60mila euro)
  • Sostituzione della caldaia con un modello a condensazione (fino a 30mila euro)
  • Installazione di pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia (fino a 30mila euro)
  • Acquisto e posa in opera delle schermature solari elencate nell’allegato M del decreto legislativo n. 311/2006 (fino a 60mila euro) 
  • Acquisto e installazione di impianti di climatizzazione invernale a biomasse(fino a 30mila euro)
  • Acquisto, installazione e messa in opera di sistemi di domotica, ossia multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative. 

Conto termico 2.0

In vigore dal 31 maggio 2016, semplifica il meccanismo per gli interventi finalizzati all’incremento dell’efficienza energetica definendo nuove soglie per gli incentivi previsti:

 

  • Fino al 65% della spesa sostenuta per edifici a “energia quasi zero” (n° ZEB)
  • Fino al 40% per isolamento dei muri e coperture, sostituzione di finestre, schermature solari, illuminazione d’interni, tecnologie di building automation, caldaie a condensazione
  • Fino al 50% per l'isolamento termico in zone climatiche E/F e sino al 55% se abbinate ad altri impianti (tipo caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico, etc.)
  • Fino al 65% per pompe di calore, apparecchi a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici
  • Il 100% delle spese sostenute per la diagnosi energetica e per l’attestato di prestazione energetica (APE) per le Pubbliche Amministrazioni e il 50% per i soggetti privati e le cooperative